» » »

Prevenire il colesterolo Brindisi

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute. In particolar modo stiamo parlando di colesterolo e come si previene il colesterolo cattivo altamente malevolo per il nostro organismo. Leggi l'approfondimento di www.infosalute.info e consulta la lista di specialisti a Brindisi.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Giovanni Di Miscia
08323156
Via Parini Giuseppe 19
Lecce

Informazione fornita da
Diagnostica Globale Srl
(099) 777-0127
v. Lama 267/b
Taranto

Informazione fornita da
Prevenzione E Diagnostica Per Immagini Srl
080 5210981 346 5002399
v. Princ. Amedeo 40
Bari

Informazione fornita da
Villa Giovanna Srl
(080) 534-8787
v. Puccini 6
Bari

Informazione fornita da
Crea Srl Di Chiappetta Prof. Luigi
(099) 772-3999
v. Scoglio Tonno 79/81
Taranto

Informazione fornita da
Nannavecchia Dr. Beniamino A.
333 2219722 080 5248356
v. M.Se Di Montrone 9
Bari

Informazione fornita da
Istituto Santa Chiara Srl
0832 348383 0836 589432
v. Cicolella 3
Lecce

Informazione fornita da
Pignatelli Centro Medico Srl
(083) 224-2641
v. Duca d'Abruzzi 47
Lecce

Informazione fornita da
Dr. Pasquale Sportelli
(080) 504-6869
v. Papa Innocenzo XII 7
Bari

Informazione fornita da
Casa Di Cura Villa Bianca
(083) 223-3311
v. Leuca 133
Lecce

Informazione fornita da
Informazione fornita da

PREVENIRE IL COLESTEROLO CATTIVO CON I MIRTILLI

Consigli per una dieta sana: le sostanze nei mirtilli influirebbero sul metabolismo del colesterolo cattivo

12.09.2011. Non c'è alcun dubbio sul fatto che i mirtilli facciano bene alla salute. Tutti conoscono le loro proprietà antiossidanti (fondamentali per contrastare i radicali liberi e prevenire l'invecchiamento), di rafforzamento dei vasi sanguigni, di rigenerazione della porpora retinica. Inoltre, le sostanze contenute nel mirtillo (principalmente vitamina C) svolgono un'azione antinfiammatoria, antiulcera e antiaterosclerotica. Quello che molti non sospettavano, però, era che i benefici che si potessero trarre da questo succoso frutto si estendessero anche alla quantità di colesterolo cattivo presente nel sangue. È quanto ha dimostrato una ricerca condotta da Wallace H. Yokoyama, pubblicata sull' “US Department of Agriculture” (USDA). I ricercatori, guidati da Yokoyama, hanno effettuato lo studio su alcuni criceti da laboratorio; durante l'esperimento, che prevedeva un'alimentazione per alcuni criceti ricca di bucce di mirtilli, gli studiosi hanno potuto osservare che il potere benefico del mirtillo contrasterebbe la formazione del colesterolo cattivo (VLDL). In particolare, le proprietà del mirtillo aiuterebbero a ridurre del 44% il colesterolo cattivo presente nel sangue. Questo perchè le sostanze contenute nel mirtillo interferirebbero con alcuni geni presenti nel fegato, ovvero quei geni...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Infosalute